mail unicampaniaunicampania webcerca

    Dottorato di Ricerca in Medicina Traslazionale 33° ciclo

     

    Coordinatore: Prof. Dario Giugliano

    Scuola di Dottorato: Scienze della Vita

    Sede Amministrativa: Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche, Neurologiche, Metaboliche e dell’Invecchiamento

    Data presunta di inizio del corso: 01/11/2017 

     

      Scarica il bando del XXXIII ciclo (scadenza presentazione domande 14/07/2017)

    18/09/2017: Graduatoria valutazione titoli e avviso prova orale

     

    Obiettivi formativi

    Il Dottorato in Medicina Traslazionale nasce con il 29° ciclo dalla fusione dei Dottorati in: Scienze Farmacologiche e Medicina Clinica e Sperimentale; Fisiopatologia Medico Chirurgica del Sistema Cardio-Respiratorio e Biotecnologie Associate; Oncologia Medica e Chirurgica e Immunologia Clinica; Biotecnologie Applicate alle Scienze Medico-Chirurgiche.

    La medicina traslazionale rappresenta un'integrazione tra innovativi strumenti farmacologici, biomarcatori, protocolli clinici e tecnologie avanzate, che ha lo scopo di aumentare le conoscenze su specifiche patologie, sui meccanismi d’azione di farmaci, comprenderne l’efficacia terapeutica sull’uomo. Gli obiettivi formativi del Dottorato sono: a) preparazione nelle scienze biomediche; b) acquisizione di tecniche per ricerche farmacologiche e tossicologiche; c) esecuzione di studi di farmacologia clinica e di ricerca clinica; d) acquisizione di competenze tecniche nell'ambito delle biotecnologie applicate al settore biomedico; e) trasferimento dei risultati ottenuti dalla ricerca di base alle aree cliniche principalmente coinvolte nel Dottorato. Importanti sono gli stages presso strutture di ricerca italiane o estere, pubbliche o private.

    Sbocchi occupazionali e professionali previsti

    Si prevedono i seguenti sbocchi professionali in: Università; Aziende ospedaliere; Aziende sanitarie locali; Istituti di ricerca e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS); Industrie Farmaceutiche; Industrie per lo sviluppo biotecnologico; Centri di Ricerca pubblici e privati; Servizio Sanitario Nazionale.

    Durata: 3 anni

    Modalità di ammissione:

    • Analisi dei titoli
    • Prova Scritta
    • Prova Orale
    • Prova di Lingua inglese

    Modalità di ammissione per studenti laureati all’estero:

    • Analisi dei titoli

    Settori scientifici disciplinari coinvolti: BIO/14 MED/13 MED/18 MED/38 MED/17 MED/06 MED/16 MED/27 MED/36 MED/09
    MED/50 MED/04 MED/11 MED/23 MED/40 MED/41 MED/30 MED/03 MED/21 

     

     

    Descrizione delle attività di formazione di cui all’art. 4, comma 1, lett. f)

    -  DM 8 febbraio 2013, n. 45 - Atti Ministeriali - Miur -

     

    Tipologia 

    Descrizione sintetica 

    Linguistica

    La Scuola di Dottorato nei tre anni di corso organizzerà corsi di inglese scientifico a livello intermedio e avanzato tenuti da docenti di madre lingua con parte pratica e verifica finale.
    I corsi si propongono il miglioramento delle capacità di comprensione e comunicazione scritta e orale della lingua inglese da parte del dottorando finalizzate alla presentazioni di seminari, data club e alla stesura della tesi e di articoli scientifici. 

    Informatica                                                       

    Il Corso prevede un approccio teorico-pratico alle tecniche informatiche di utilità nella ricerca biomedica. Gli argomenti includono: interrogazione di banche dati tramite interfacce web, utilizzo di software di base per l’analisi di dati e visualizzazione grafica dei risultati sperimentali, uso di spread-sheet elettronici, principali strumenti bioinformatici per l’estrazione di dati da archivi online, analisi e allineamento di sequenze di nucleotidi e amminoacidi. 

    Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento                                                   

    Il corso, organizzato nell'ambito della Scuola di Dottorato, si propone di fornire una preparazione di base sui temi indicati e dunque è volto all'acquisizione di competenze sulle attività gestionali nell’ambito della ricerca scientifica e del trasferimento della conoscenza – esplicita e tacita – tra organismi di ricerca e imprese, riservando una particolare attenzione alle tecniche di fund raising dai sistemi finanziari pubblico e privato in ambito nazionale ed internazionale. 

    Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale                                      

    Il corso ha come obiettivo formativo principale quello di fornire ai dottorandi le competenze necessarie per valorizzare i risultati della ricerca scientifica. Il processo culturale alla base di questo fondamentale obiettivo formativo, partendo dall’assunto dell’importanza della ricerca di base, sarà alimentato dalla consapevolezza che l’innovazione, dunque l’utilizzo a fini commerciali dei risultati della ricerca, rappresenta uno strumento necessario allo sviluppo economico e sociale. 

    facebook logogoogle plus logo buttonyoutube logotype