mail unicampaniaunicampania webcerca

    Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia di Caserta

    Presidente: Prof. Luigi Elio Adinolfi

    Il Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia, a ciclo unico, si articola in sei anni con obbligo di frequenza, ha una propria struttura didattica di riferimento nella città di Caserta, zona San Benedetto, ed è convenzionato con gli enti ospedalieri insiti sul territorio Casertano. E’ in avanzato stato di costruzione il Policlinico di Caserta in cui saranno trasferite tutte le attività del Corso. Attualmente al Corso si possono iscrivere circa 200 studenti per anno, dopo aver superato concorso di ammissione nazionale. La struttura è dotata di aule per la didattica frontale, aule attrezzate per le esercitazioni pratiche, aula magna, aule studio per apprendimento autonomo, biblioteca informatizzata, laboratorio multimediale, segreteria didattica e studi per i professori per il ricevimento degli studenti e didattica a piccoli gruppi.

    Il CLMMCCe ha come obiettivo di fornire le basi scientifiche e la preparazione teorico-pratica necessaria all’esercizio della professione medica. Il profilo professionale dei laureati magistrali  dovrà comprendere la conoscenza di: comportamenti ed attitudini comportamentali del sapere essere medico; nozioni fondamentali e metodologia di fisica e statistica utili per identificare, comprendere ed interpretare i fenomeni biomedici; organizzazione biologica fondamentale e processi biochimici e cellulari di base degli organismi viventi; processi di base dei comportamenti individuali e di gruppo; meccanismi di trasmissione e di espressione dell’informazione genetica a livello cellulare e molecolare; organizzazione strutturale del corpo umano, con le sue principali applicazioni di carattere anatomo-clinico, dal livello macroscopico a quello microscopico sino ai principali aspetti ultrastrutturali e i meccanismi attraverso i quali tale organizzazione si realizza nel corso dello sviluppo embrionale e del differenziamento; caratteristiche morfologiche essenziali dei sistemi, degli apparati, degli organi, dei tessuti, delle cellule e delle strutture subcellulari dell’organismo umano, nonché i loro principali correlati morfo-funzionali; meccanismi biochimici, molecolari e cellulari che stanno alla base dei processi fisiopatologici; fondamenti delle principali metodiche di laboratorio applicabili allo studio qualitativo e quantitativo dei determinanti patogenetici e dei processi biologici significativi in medicina; modalità di funzionamento dei diversi organi del corpo umano, la loro integrazione dinamica in apparati ed i meccanismi generali di controllo funzionale in condizioni normali; principali reperti funzionali nell’uomo sano; fondamenti delle principali metodologie della diagnostica per immagini e dell’uso delle radiazioni, principi delle applicazioni alla medicina delle tecnologie biomediche. Nel primo triennio lo studente deve acquisisce una cultura biologica, una metodologia scientifica e la conoscenza dei meccanismi della fisio-patologia umana. Il secondo triennio è esclusivamente dedicato allo studio clinico teorico e pratico delle patologie umane e del loro trattamento.

     Il Corso prevede 360 Crediti Formativi Universitari (CFU) complessivi, di cui almeno 60 da acquisire in attività formative volte alla maturazione di specifiche capacità professionali, ed è organizzato in 12 semestri e 36 corsi integrati; a questi sono assegnati specifici CFU. Ad ogni CFU corrisponde un impegno-studente di 25 ore, di cui di norma non più di 12,5 ore di lezione frontale, oppure 20 ore di studio assistito all’interno della struttura didattica. Lo Studente ha a disposizione 16 CFU da dedicare alla preparazione della Tesi di Laurea e alla prova finale di esame. Lo Studente è tenuto a frequentare le attività didattiche formali, non formali e professionalizzanti.

    Organo decisionale è il Consiglio del Corso di Laurea, composta da un Presidente, da tutti i professori e da una rappresentanza degli studenti. Esso determina l’articolazione dei corsi integrati nei semestri, i relativi CFU, il “core curriculum” e gli obiettivi dell’apprendimento specifici di ogni corso integrato, e la tipologia delle verifiche di profitto, in numero non superiore a 36, programmate nei periodi di interruzione delle attività didattiche frontali. La verifica di profitto, superata positivamente, da diritto all’acquisizione dei CFU corrispondenti.

    La Missione specifica del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico si identifica con la formazione di un medico a livello professionale iniziale con una cultura biomedico-psico-sociale, che possieda una visione multidisciplinare ed integrata dei problemi più comuni della salute e della malattia, con un’educazione orientata alla comunità, al territorio e fondamentalmente alla prevenzione della malattia ed alla promozione della salute, e con una cultura umanistica nei suoi risvolti di interesse medico; tale missione specifica risponde in maniera più adeguata alle nuove esigenze di cura e salute, in quanto centrata non soltanto sulla malattia, ma soprattutto sull’uomo ammalato, considerato nella sua globalità di soma e psiche ed inserito nel contesto sociale.

    Lo studente è il perno del processo formativo, sia nella progettazione didattica sia nel miglioramento dell’intero curriculum, allo scopo di potenziarne l’autonomia d’iniziativa. La formazione viene impartita con didattica frontale, autoapprendimento, esperienze in ospedale e nel territorio e con l’insegnamento dell’epidemiologia, al fine di sviluppare un ragionamento clinico e una cultura della prevenzione.

    Il progetto didattico del CLMMCCe è concepito e strutturato per fornire un giusto equilibrio d’integrazione tra: 1) scienze di base, 2) pratica medica clinica e metodologica, e 3) scienze umane.

    Il CLMMC è impegnato nel miglioramento continuo delle sue attività e servizi. A  tal fine, adotta un sistema di assicurazione interna della qualità e di valutazione della didattica volto al monitoraggio continuo dei livelli di qualità dell’offerta formativa.

    Il presidente, coadiuvato da una commissione tecnico-pedagogica, annualmente, predispone la programmazione didattica, che dopo approvazione da parte del Consiglio del Corso di Laurea e del Consiglio del Dipartimento, viene pubblicata è costituisce il manifesto delle attività. In particolare vengono definiti: 1. il piano degli studi del CLMMCCe; 2. le sedi delle attività formative professionalizzanti; 3. il calendario delle attività didattiche elettive (ADE); 4. il calendario delle attività didattiche e degli appelli di esame; 5. i programmi dei singoli Corsi; 6. i compiti didattici attribuiti a Docenti, Ricercatori e Tutori.

    facebook logogoogle plus logo buttonyoutube logotype